26.4 C
Roma
giovedì, Agosto 18, 2022

Pleasure, è stato veramente un piacere

-

di Laura Salvioli
Questo sconvolgente film è purtroppo disponibile solo su Mubi, non uscirà neanche nelle sale vista la tematica e, forse, una scelta commerciale. La trama ripercorre quasi come in un tradizionale romanzo di formazione l’ascesa di una giovane donna svedese nel mondo del porno. La ragazza ,che ha come nome d’arte Bella Cherry, decide alla tenera età di diciannove anni di andare a Los Angeles per entrare nel mondo del porno ma vorrebbe farlo dalla porta principale e diventare la migliore di tutte. Il film è tratto dall’omonimo corto della regista svedese Ninja Thyberg ed è stato presentato in prima mondiale al Sundance Festival e poi selezionato al Festival di Cannes. Non si risparmia in scene forti e audaci che sono assolutamente necessarie al messaggio ultimo del film e mai gratuite. Il corpo è ovviamente grande protagonista nudo o vestito dei tipici abiti provocanti e mostrato così eccessivamente da sembrare solo un pezzo di carne e da far sembrare tutti i corpi uguali. Sicuramente è facilmente intuibile che il film sia frutto di una mente femminile visto che è tutto incentrato sulle donne nel porno e sulla loro disparità irrecuperabile con gli uomini.
La donna crede che il suo rapporto libero col sesso la renda come l’uomo ma non sarà mai così. Nonostante siano passati 50 anni dalla così detta rivoluzione sessuale la donna non è ancora come l’uomo e non lo sarà mai, l’uomo è comunque predatore e lei preda, sottomessa, violentata: nulla è cambiato. Ancora di più possiamo affermarlo in questi giorni vista la situazione che si vive in America relativamente all’aborto, un passo indietro irrecuperabile che, una volta in più, rimette le donne in una situazione di svantaggio come se avere un utero fosse una colpa.
Non voglio, ovviamente, svelare nulla della trama ma sicuramente vanno lodate le musiche molto “alla Sorrentino” ed anche lo svilupparsi della storia che non è per nulla scontato e ci regala una perfetta evoluzione del personaggio che cerca sempre di superare i propri limiti per perseguire il proprio scopo. Senza capire che quello che cerchiamo di ottenere con tutte le forze non è come ce lo aspettiamo, ed una volta avuto, spesso, capiamo di non volerlo più.

 

(2 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: